Background

Toomulto è un progetto multiculturale e multidisciplinare che fonde diverse arti visive con l’obiettivo di trasmettere nuovi punti di vista ad alcuni luoghi della città di Torino. L’iniziativa ha avuto anche un fine solidale in quanto promotrice è stata la Fondazione Pudens, la quale con i ricavati della vendita delle opere ha donato diversi pasti, con la collaborazione della Caritas, alle famiglie bisognose e alle persone in difficoltà.

Progetto

Il fotografo Valerio Minato è stato incaricato di realizzare diversi scatti per la città di Torino, cercando di catturare “punti di vista” non canonici, ma rappresentativi del territorio urbano.
Il Direttore Artistico Massimo Gioscia ha selezionato 13 street artist, fra i più storicizzati e conosciuti nel panorama della graffitazione come Corn79 e MrFijodor, ai quali è stato affidato il compito di selezionare alcune foto e reinterpretarle secondo lo stile e la tecnica preferita. Questa contaminazione ha prodotto opere di importante rilievo artistico, pezzi unici e inediti che regalano suggestioni e viaggi attraverso una Torino insolita.
Le 13 opere d’arte realizzate sono state catturate digitalmente per poi farne dei multipli, i quali sono stati messi in vendita per perseguire i fini benefici di cui sopra.

Direzione artistica

Massimo Gioscia, socio fondatore di Feelthebeat, ha guidato il progetto sin dai brief iniziali nel marzo 2021, fino al completamento con l’esposizione delle opere e vernissage
il 20 luglio 2021, nella splendida cornice dell’Innovation Square Center (ISC) in Corso Orbassano a Torino, un luogo incredibile dove industria, arte e innovazione si incontrano in un connubio vincente. 
Gli street artist coinvolti sono stati: Corn79, Br1, Etnik, Fabio Petani, Howlers, Guerrilla Spam, Mach505, MrFijodor, Supe, Livio Ninni, Abel Bael, Nice&TheFox e Massimo Sirelli.

Identity e comunicazione

Feelthebeat ha avuto il compito di rendere “reale” il progetto, grazie all’ideazione dell’identity che ha poi accompagnato l’intera iniziativa. È stato affidato anche il compito di “reportage” foto- video delle varie fasi di avanzamento dei lavori, con output finale una clip-trailer dal taglio underground, oltre alla comunicazione social attraverso i canali della fondazione.
Infine è stato realizzato un catalogo contenente storie e racconti dei vari protagonisti, oltre ovviamente le opere finali.

Ufficio Stampa

Attraverso l’ufficio stampa Feelthebeat, il progetto è stato divulgato e portato a conoscenza della cittadinanza con la pubblicazione sulle più importanti testate locali online e offline. Inoltre il valore artistico, culturale e sociale dell’iniziativa ha avvicinato la troupe del TG3 Piemonte, la quale ha realizzato un servizio andato in onda in prima serata.

È stato interessante valorizzare l’arte urbana dando visibilità agli artisti e creando una rete fra gli autori delle opere, fotografi, collezionisti o chiunque avesse voglia di avvicinarsi all’arte, attraverso una forma nata dal basso, in maniera spontanea, legata inizialmente alle periferie e a spazi residuali. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.